Cosa vuole dire lavorare in un territorio, relazionarsi alla committenza e agli altri partner culturali per far crescere la cultura di un territorio?

Queste sono le domande che ci hanno animato in questi anni, nel rapporto con il Comune di Corsico. Far parte di un territorio significa partecipare attivamente alla vita culturale, non solo come se il committente (l’ufficio cultura) fosse lo sponsor di una attività, ma come se entrambi gli enti, il privato e il pubblico, partecipassero alla formazione culturale di un territorio. Questo significa mediare, saper accogliere e suggerire, insieme, nel tentativo di crescere come associazione e non di soccombere dietro alle richieste. In questi anni abbiamo quindi proposto noi alcune attività come la Rassegna Incontri e la più giovane Piccoli Incontri, che l’istituzione comunale ha imparato a riconoscere e apprezzare. Forti del fatto che il Comune non possa essere il solo partner economico attivo, il Comteatro si è mosso nella ricerca di istituzioni pubbliche e private che potessero supportare la proposta culturale, tra queste regione Lombardia, Provincia di Milano, Fondazione Cariplo.
L’altro carattere peculiare del rapporto con il territorio è il dialogo con gli altri enti artistici e culturali presenti. Mettere in rete le risorse è il primo fondamentale passo affinché un territorio si costruisca e possa riconoscere una propria peculiarità culturale, per divenire un domani un punto di riferimento in una rete più ampia. Negli anni due sono i canali preferenziali del Comteatro, La civica scuola di Musica, di cui abbiamo già parlato, e la Biblioteca di Corsico.