fbpx

NEWS

cosa c'è di nuovo in scena

LE PAROLE DI DRINA

Monologo teatrale in cui la protagonista, Drina Bavestrello, racconta il dramma vissuto in prima persona, appena quindicenne, durante il Golpe militare del 1973. E’ la mattina dell’11 settembre quando, proprio di fronte a casa sua alle primissime ore del giorno, sente scoppiare una bomba posta all’interno dell’Università Tecnica dello Stato. Da quel momento termina una parte importante della sua vita serena e spensierata, che tocca l’apice della gioia sotto il governo di Salvador Allende e inizia una vita difficile e dolorosa. Drina è segnata dagli eventi ma affronta il tutto con grande coraggio. Lascerà in lacrime la sua amata terra cilena per approdare all’Italia solidale degli anni settanta dove si sentirà accolta e metterà nuove radici.

Open day Comteatro

Due giornate dedicate agli openday di Comteatro: potrete conoscere la nostra scuola, parlare con i nostri insegnanti,confrontarvi con i nostri allievi ed entrare nel mondo del Com. Vi aspettiamo! Ma ricordate di prenotare scrivendo a Read more…

Fermata Corsico Festival

Comteatro  presenta FERMATA CORSICO FESTIVALSI RIPRENDE IL VIAGGIO Dal 1 al 4 luglio 2021Comteatro, parco Giorgella di Corsico.  Continua la stagione di Comteatro con il terzo e ultimo appuntamento del progetto Fermata Corsico in collaborazione con Fondazione Cariplo. Quattro Read more…

#comteatro

Associazione Culturale

Un teatro sogniamo.
E di questi tempi non è poco.

Scuola di Teatro

Il teatro è la prova generale
di un mondo possibile

Compagnia di Produzione

Lo spettacolo è la festa dell'incontro
tra me e te

“Abbiamo cominciato a costruire un totem – chissà perché poi – un totem di cartone in mezzo a questa piazza – era la fine gli anni Settanta, era arrivato il Living in Italia e aveva fatto vedere che cos’era il Teatro di strada, il Teatro di denuncia, gli attori che si spogliavano in piazza, che si denudavano, era una cosa bellissima. Abbiamo costruito questo totem, non so perché, non riesco a spiegarmi razionalmente cosa fosse per noi questo totem, e a un certo punto ci siamo messi a costruirlo prima e poi con dei bastoni a distruggerlo. Per noi quello era il teatro, avevamo 17 anni e avevamo voglia, molto probabilmente di farci sentire – questo lo posso dire oggi – avevamo voglia di urlare la nostra voglia di essere nel mondo, e appunto, ancora una volta, probabilmente la nostra voglia di essere visibili a qualcuno. Non ci vedeva nessuno perché non arrivava nessuno. Noi mettevamo dei cartelli “Venite a vederci, performance”, muta tra l’altro, perché le parole erano difficili da dire. Quello che era interessante era usare la nostra energia, il nostro corpo, la nostra forza fisica. Ecco, e qui è iniziato, devo dire – c’ero solo io, ai tempi, e meno male perché loro erano molto più giovani – il percorso del Comteatro.”

Claudio Orlandini

Contatti

Trovaci 
Centro Civico Giorgella
Piazza Giovanni XXIII, 7, 20094 - Corsico (Milano)
Chiamaci
+ 39 02 44 72 626
prenotazione rassegne:
+ 39 339 59 56 908
Scrivici
info@comteatro.it
per info spettacoli:  
distribuzione@comteatro.it

Scrivici